Il 28 settembre si sono aperte le danze

Danziamo la vita

Finalmente da Work&Co è ripreso il corso di biodanza.

Il 28 settembre è ricominciato il corso settimanale di approfondimento di biodanza. Mai come ora c’ è estrema urgenza di AFFETTIVITÀ E AMORE: noi siamo qui, pronti a danzare la vita!

Che cos’è la Biodanza? E’ qualcosa di più di un corso, di uno strumento, di una tecnica, di un metodo o di una teoria.

E’ una visione del mondo, un atteggiamento verso la vita o, come amava definirla l’ideatore Rolando Toro, una “Poetica dell’Incontro Umano”, una via per riscoprire la gioia e il piacere di vivere.

Biodanzare è mettersi al servizio dell’intera Umanità per poter cambiare il mondo tutti insieme richiamando ed evocando tutto ciò che è originario e naturale che soprattutto ci appartiene e che nella storia dell’umanità è andato via via perdendosi! Un movimento naturale e spontaneo che unisce ogni nostra parte verso un processo di integrazione personale, sociale e collettivo.

La Biodanza (danza della vita, dal termine greco biòs) è definita come un sistema di sviluppo umano. È un’attività che si svolge in sessioni di gruppo, in cui vengono proposte specifiche sequenze di esercizi, individuali, a due e di gruppo, intesi a stimolare qualità umane come la gioia di vivere, lo slancio vitale, la sensibilità alla vita, la comunicazione affettiva e intima, il risveglio del piacere, la connessione ai propri istinti, l’espressione creativa ed emozionale attraverso il corpo.

Non è assolutamente richiesto saper danzare ed è rivolta a uomini e donne di qualsiasi età.

Scegliere di biodanzare è il più grande regalo che puoi fare a te stesso!

 

Quando: Mercoledì dalle 19.30 alle 21.45

Quanto costa: 75 euro al mese

Per iscriversi compilare il MODULO

Per informazioniSimona Viti     📞   347 0555030       simona.natalie@gmail.com

Corso Marketing di Se Stessi

Questo corso tende a mettere in evidenza i punti di forza che contraddistinguono la persona per costruire su quelli il proprio personal branding. Un occhio particolare sarà riservato ai social e alla tecnologia che, se utilizzati correttamente, possono fare da amplificatore alle nostre competenze e capacità. Affronteremo anche il tema del parlare in pubblico, attività che spesso attiva paure collegate con il proprio passato e con una propria svalorizzazione, apprenderemo tecniche per superarle.

Il programma:

  • Le basi del marketing
  • Come vendersi al meglio
  • Social e 80/20 di Pareto. Efficacia e efficienza nell’iperconnessione.
  • Come parlare in pubblico per essere ascoltati

Conduce Elena Giannopolo, formatrice ed esperta di marketing.

Quando: Dal 7 al 10 Novembre dalle 18.00 alle 20.00

Quanto costa: La quota di partecipazione al corso è di 80,00 €  in promo con iscrizione entro il 15/10/22

Per informazioni e iscrizioni:

Elena Giannopolo   📞  338 3275725

John Shelby Spong presentazione

Oltre il Dio teistico

Serata di presentazione del pensiero di John Shelby Spong (1931-2021), filosofo, teologo e vescovo della Chiesa episcopaliana negli Stati Uniti.

Presentazione a cura di don Ferdinando Sudati, fine teologo e studioso appassionato, che ha curato la pubblicazione di tutti i libri di Spong in Italia.

Con Spong ci troviamo di fronte a un autore che ha il merito della chiarezza e levità nello stile, unite a integrità e coerenza intellettuale. Sono qualità che lo collocano agli antipodi della ripetitività catechistica e della verbosità omiletica che affligge tanta produzione teologica nostrana, sia divulgativa sia accademica.
Spong si rivolge a coloro che hanno messo in discussione il loro assetto religioso, che da tempo patiscono una crisi e sono interessati a continuare la ricerca. Spong apre una via perchè sente che non sia più lecito illudersi che alcuni problemi  possano ancora essere ignorati o rimandati, sia nell’ambito della cristianità sia in quello delle religioni mondiali. Nessuna istanza religiosa potrà più a lungo disattendere una risposta seria agli interrogativi posti dall’attuale visione scientifica del mondo e dell’essere umano in esso.
Anche chi non si trovi in sintonia con le idee del vescovo Spong, è normale che ciò avvenga, potrà ugualmente apprezzare la sua franchezza e libertà di parola, finalizzate alla ricerca di una nuova sintesi della fede cristiana. Dove “nuova” non significa indipendente o eccentrica.

Anche Spong non è pensabile senza i maestri che l’hanno preceduto, in particolare senza coloro che definisce suoi mentori, ben consapevole com’è che «siamo come nani sulle spalle di giganti».  Lo conferma lui stesso, senza mezzi termini: «Sono principalmente un comunicatore, ma io lavoro con il materiale di basilari studiosi critici».
Un’ammissione di specchiata onestà e, in definitiva, una buona credenziale in un mondo acculturato dove abbondano ripetitori e plagiari. In realtà, il nostro autore è molto più di un comunicatore e di un divulgatore. È sicuramente un pioniere della teologia, uno che apre strade e facilita il cammino che altri percorreranno, uno che a sua volta è diventato portatore di nani sulle sue spalle”.

Quando: Lunedì 24 Ottobre ore 20.30 presso Work&Co

Per questioni organizzative è gradita la prenotazione: paola@workandco.it

Consigli di lettura, in ordine progressivo per facilitare l’avvicinamento al pensiero critico dell’autore.

– John Shelby Spong, I peccati della Bibbia, Massari, Bolsena 2021.

– John Shelby Spong,, Perché il cristianesimo deve cambiare o morire, Il pozzo di Giacobbe, Trapani (2019) 2022.

– John Shelby Spong, Un cristianesimo nuovo per un mondo nuovo. Perché muore la fede tradizionale e come ne nasce una nuova, Massari, Bolsena 2010.

– John Shelby Spong, Gesù per i non-religiosi. Recuperare il divino al cuore dell’umano, Massari, Bolsena (VT) 2012.

– John Shelby Spong, “Le 12 tesi. Appello a una nuova riforma”, in J.S. Spong, M. López Vigil, R. Lenaers, J.M. Vigil, Oltre le religioni. Una nuova epoca per la spiritualità umana, Gabrielli, San Pietro in Cariano (Verona) 2016, pp. 69-120.

– John Shelby Spong, Incredibile. Perché il credo delle Chiese cristiane non convince più, Mimesis, Sesto San Giovanni (MI) 2020.

Wine & Poetry

Ancora tanta voglia di stare insieme in allegria al rientro dalle vacanze?

Giovedì 22 ti aspettiamo da Work&Co per un aperitivo a base Poesia, Musica e Vino.

Elena Giannopolo presenta il suo libro “Io mi emoziono” accompagnata dalle note del cantautore Mico Argirò.

Durante l’evento potremo degustare un ottimo vino alsaziano, il Cremant di Frederic Arbogast, gentilmente offerto dallo sponsor della serata I Vini di Casa Mia (www.ivinidicasamia.com)

Serata a ingresso libero, gradita prenotazione

 

BioCostellazioni®

Senza radici non si vola  

Le BioCostellazioni®, un metodo fondato da Gabriele Policardo come Servizio alla Vita e alla Guarigione, sono l’unione delle 5 Leggi Biologiche e delle Costellazioni Familiari, Sistemiche, Mediali e Spirituali perfezionate dallo psicoterapeuta Bert Hellinger.

Da una parte la comprensione che, nella perfezione della natura, biologicamente, tutto ciò che accade nel nostro corpo è utile alla nostra sopravvivenza. Quindi che, nella perfetta sincronicità di psiche, cervello e organo, un sintomo è un movimento di adattamento, è una risposta sensata e sistemica ad un evento spiazzante, ad una relazione sospesa, la miglior risposta che il nostro corpo possa manifestare “per noi” e non “contro di noi”.

Dall’altra la consapevolezza che esista un campo morfogenetico, una forza, quale aiuto alla Vita, che si mostra da altre dimensioni. Una forza che conduce i partecipanti ad osservare come il nostro vivere, su più livelli, sia influenzato da eventi vicini ma anche da eventi lontani, risalenti ai nostri antenati, alle nostre radici.

Quindi le Biocostellazioni® come rappresentazione guidata dai movimenti interiori dello Spirito che ci indica la strada per guardare con gli occhi del cuore, per modificare un sistema, per cambiare una dinamica, per superare un blocco sia esso fisico o spirituale.

Durante il seminario Senza radici non si vola, capiremo quanto la fedeltà nei confronti del proprio albero familiare, che giace nel profondo di ogni individuo, sia immensa. Affidandoci al campo morfogenetico, quindi ad un’energia più grande, avremo modo di guardare quel legame segreto che ci unisce, per amore, allo stesso destino. Apriremo un nuovo spazio nella nostra Anima per riconciliare tutto ciò che è stato separato, allontanato, escluso e non visto. Ritroveremo le nostre radici, il nostro nutrimento, la nostra forza.

La giornata sarà condotta da Andrea Armando Bisso, trainer certificato PNL, Coach e Mentor, e Sara Lunghi, ricercatrice spirituale.

Il seminario prevede un numero limitato di partecipanti, le iscrizioni saranno accettate in base all’ordine di prenotazione da effettuare entro il 31/10.

Quando: 5 Novembre dalle 10.00 alle 18.00 (Pausa pranzo di 2 ore)

Quanto costa: La quota di partecipazione è di 70,00 € per l’intera giornata e 40€ per mezza giornata.

Pagamento: Tramite bonifico bancario intestato  Mr Andrea Armando Bisso – Iban BE74 9670 2107 2507 – Causale: Nome – Cognome Biocostellazioni Milano, o in contanti subito prima l’inizio del corso.

Per informazioni e iscrizioni:

Andrea A. Bisso       📞  +33 6 16640393

Sara Lunghi   📞  339 5457493

andrea@evolviamo.it

Lo studio di un bravo osteopata a Milano? Lo trovi nel Coworking Work&Co a Segrate

Lo studio di un bravo osteopata a Milano? Lo trovi nel Coworking Work&Co a Segrate.

Molti professionisti della salute, per esercitare il proprio lavoro, non hanno bisogno di strumentazioni particolari. Parliamo ad esempio degli osteopati, i cui strumenti di professione – è proprio il caso di dirlo – sono le loro mani.

Come Alessandro Rota, iscritto al Registro Osteopati d’Italia (R.O.I.), diplomato presso SOMA, Istituto Osteopatia Milano, e come Personal Trainer laureato in Attività motoria preventiva ed adattata.

Per curare casi di lombalgia, cervicalgia, disturbi posturali e muscolo-scheletrici e percorsi di recupero post infortunio/intervento, Alessandro Rota ha scelto di ricevere i suoi pazienti nello studio attrezzato che ha preso in affitto nello spazio di coworking Work&Co a Segrate, a pochi passi da Milano.

Per chi frequenta il nostro coworking si tratta di un’occasione per concedersi una seduta da un bravo osteopata e rimettersi in sesto.
Ad Alessandro Rota abbiamo chiesto di spiegarci cos’è l’osteopatia, che lui identifica subito come una nuova via verso il benessere.

 

Osteopatia, una nuova via verso il benessere
L’Osteopatia è una terapia manipolativa riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che si basa sul contatto manuale per valutare e trattare il paziente. Il suo obiettivo è quello di favorire, tramite tecniche di manipolazione, l’equilibrio globale del corpo.

Si basa su quattro principi cardine, che rappresentano le linee guida per il trattamento dei pazienti:

  1. Unità del corpo: l’osteopatia considera la persona nella sua globalità, come l’unione tra il corpo, la psiche e la sfera sociale.
  2. Capacità di autoguarigione: il corpo ha la capacità di autoregolarsi e di mantenere lo stato di salute, per questi motivi il terapista deve solamente favorire questi processi di autoguarigione.
  3. Unione tra struttura e funzione: uno squilibrio tra queste due componenti crea la disfunzione somatica.
  4. Il trattamento manipolativo osteopatico si basa sui primi tre principi: l’unità del corpo, la capacità di autoguarigione e l’unione tra struttura e funzione devono guidare il terapista nella corretta somministrazione della terapia osteopatica.

L’Osteopatia è una terapia piuttosto recente. Nasce negli Stati Uniti nel 1874 quando il medico Andrew Taylor Still, contro lo spirito conservatore dei suoi colleghi, intuisce quanto i diversi sistemi corporei siano intrinsecamente collegati e la salute (o la malattia) dell’uno possano influenzare tutti gli altri.

In seguito, l’osteopatia si è diffusa in tutto il mondo. È oggi riconosciuta come uno strumento di cura di moltissime sindromi e patologie, e nonostante la sua grande evoluzione, rimane fedele al credo e ai principi del dottor Still, che ha considerato l’importanza fondamentale del trattamento manuale in ambito medico e dell’analisi obbiettiva di ogni singolo paziente.

L’efficacia del trattamento osteopatico emerge dai risultati clinici e scientifici, come dimostrato dalle Linee Guida sulla Lombalgia. Il suo valore terapeutico, oltre ad essere testimoniato dagli stessi pazienti, è dimostrato dalle evidenze emerse nelle pubblicazioni scientifiche internazionali.
Da un’indagine demoscopica realizzata per il Registro degli Osteopati d’Italia (R.O.I.) si stima che siano oltre 10 milioni gli italiani che si rivolgono alla figura dell’osteopata, un terzo dei quali su consiglio del proprio medico curante o di uno specialista.

I suoi campi di applicazione sono molteplici e sempre in via di sviluppo. La ricerca scientifica in ambito osteopatico, infatti, sta compiendo progressi e attestando la validità di questa terapia manuale in varie e nuove direzioni.

L’osteopatia non tratta solo problematiche muscolo-scheletriche quali lombalgia e cervicalgia, ma è utile anche nel trattamento del mal di testa, di disturbi intestinali come la sindrome del colon irritabile, di dolori dovuti al ciclo mestruale, disequilibri legati allo stress e molto altro.

Perché affidarsi a un osteopata

I mesi che seguono le ferie rappresentano spesso un periodo molto complicato per la ripresa dei normali ritmi lavorativi milanesi e l’inizio di vari impegni che non ci facciamo mai mancare. Lo stress generato da questi fattori favorisce l’insorgere o l’acutizzarsi di fastidi, dolori e patologie che, se trascurati, possono peggiorare velocemente limitando le nostre prestazioni e la vita quotidiana.

L’osteopatia può diventare il tuo strumento di sostegno e di risoluzione di quelle problematiche, anche di lungo termine, per le quali non hai trovato una soluzione efficace.

La sua capacità di analizzare l’individuo nel suo complesso potrà risultare determinante e accompagnarti in un percorso personale verso il raggiungimento di un’armonia e di un benessere psicofisico.

Per queste ragioni ti propongo di provare il trattamento osteopatico, sarà in grado di sostenerti e di darti quell’energia necessaria ad affrontare le difficoltà di questo periodo. Per te, la prima seduta per tutto il mese di settembre sarà a metà prezzo!

METODO CAVIARDAGE® di Tina Festa

A ottobre riprenderanno da Work&Co i laboratori di scrittura poetica basati sul metodo Caviardage®, creato e diffuso in Italia da Tina Festa, è un metodo che aiuta chi vi si dedica, attraverso un processo ben definito, a scrivere poesie e pensieri partendo da testi già scritti: pagine strappate da libri da macero, articoli di giornali e riviste, ma anche testi in formato digitale.

La tecnica base che ha dato origine al Caviardage, si contamina con svariate tecniche artistiche espressive (collage, pittura, acquerello) per dar vita a poesie visive: piccoli capolavori che attraverso parole, segni e colori danno voce a emozioni difficili da esprimere nel quotidiano.

Può essere utilizzato per se stessi, come pratica di benessere e creatività, all’interno della didattica scolastica, in ambiti terapeutici (ma non si fa terapia!), in ambiti educativi,arteterapia, counseling, psicoterapia, e nella meditazione.

Tutti possono fare un Caviardage, non bisogna avere competenze specifiche nella scrittura né nel disegno.

I LABORATORI ESPERIENZIALI

I laboratori sono un’esperienza di creatività attraverso il FARE, durano circa due ore e sono delle vere e proprie esperienze pratiche di benessere e ascolto: in un clima rilassato ci si regala un tempo per sé e se lo si desidera, per la condivisione in gruppo. I laboratori partono sempre da un’idea o un’immagine significativa che dà il titolo al laboratorio stesso senza tuttavia, ridursi ad esso.

Ogni laboratorio è diverso e multiforme, proprio perché si smuovono aspetti creativi ed emotivi di ognuno grazie a un uso simbolico e poetico del linguaggio.

IL CORSO BASE

Aiuta a muovere i primi passi nella metodologia e si pone come obiettivo l’apprendimento dei suoi processi e della sua filosofia. Si sperimentano le tecniche di base attraverso esercitazioni guidate che permetteranno poi di continuare a dedicarsi al Caviardage in autonomia. Il corso dura 4 ore e può articolarsi in una giornata o due mezze giornate da due ore circa. Verrà rilasciato un attestato.

“IL MONDO E’ PIENO DI POESIA CHE ASPETTA DI ESSERE SCOPERTA”

Conduce Claudia Carletti, insegnante con esperienza ventennale, formatrice certificata METODO CAVIARDAGE®

Ogni mese verranno proposti percorsi diversi e nuove suggestioni.

Quanto costa: i Laboratori Esperienziali costano 30 euro e il Corso Base 75

Per informazioni: Claudia Carletti      📞   340 9267818

Corso di biodanza per danzare la vita!

Finalmente da Work&Co riprendono i corsi di biodanza.

Il 28 settembre ricomincia il corso settimanale di approfondimento di biodanza. Mai come ora c’ è estrema urgenza di AFFETTIVITÀ E AMORE: noi siamo qui, pronti a danzare la vita!

Che cos’è la Biodanza? E’ qualcosa di più di un corso, di uno strumento, di una tecnica, di un metodo o di una teoria.

E’ una visione del mondo, un atteggiamento verso la vita o, come amava definirla l’ideatore Rolando Toro, una “Poetica dell’Incontro Umano”, una via per riscoprire la gioia e il piacere di vivere.

Biodanzare è mettersi al servizio dell’intera Umanità per poter cambiare il mondo tutti insieme richiamando ed evocando tutto ciò che è originario e naturale che soprattutto ci appartiene e che nella storia dell’umanità è andato via via perdendosi! Un movimento naturale e spontaneo che unisce ogni nostra parte verso un processo di integrazione personale, sociale e collettivo.

La Biodanza (danza della vita, dal termine greco biòs) è definita come un sistema di sviluppo umano. È un’attività che si svolge in sessioni di gruppo, in cui vengono proposte specifiche sequenze di esercizi, individuali, a due e di gruppo, intesi a stimolare qualità umane come la gioia di vivere, lo slancio vitale, la sensibilità alla vita, la comunicazione affettiva e intima, il risveglio del piacere, la connessione ai propri istinti, l’espressione creativa ed emozionale attraverso il corpo.

Non è assolutamente richiesto saper danzare ed è rivolta a uomini e donne di qualsiasi età.

Scegliere di biodanzare è il più grande regalo che puoi fare a te stesso!

 

Quando: Mercoledì dalle 19.30 alle 21.45

Quanto costa: 75 euro al mese

Per iscriversi compilare il MODULO

Per informazioniSimona Viti     📞   347 0555030       simona.natalie@gmail.com

Imparare a programmare, un gioco da ragazzi!

Incontri di creatività digitale per ragazzi dalla quarta elementare alla terza media

I bambini useranno Scratch, uno strumento di programmazione semplificato creato dal MIT di  Boston, e Boost, una linea di mattoncini Lego intelligenti,  che permettono di creare attraverso le tecnologie digitali e non solo di interagire passivamente con esse.

Questo è un corso dedicato a tutti quei ragazzi a cui piace la matematica, che sono curiosi e creativi ed hanno voglia di scoprire cosa si nasconde dietro l’apparenza delle cose.

Imparare a programmare sviluppa competenze logiche, aumenta la capacità di risolvere problemi in modo creativo, allena alla soluzione di compiti complessi. Anche se non tutti diventeranno esperti di informatica  o programmatori queste abilità hanno un valore, indipendentemente dal lavoro che si farà da grandi.

Gli incontri hanno un approccio ludico e molto pratico (poca teoria e tanti esercizi ed esperimenti): i bambini imparano le logiche reali della programmazione e della robotica, ma lo fanno divertendosi, creando animazioni e videogiochi al computer e costruendo con mattoncini speciali della Lego dei robot programmabili che compiono azioni autonome e intelligenti.

I ragazzi scopriranno che la tecnologia è un meraviglioso strumento per dare vita a qualunque cosa desiderino: bastano un po’ di logica e un sacco di creatività!

Conduce Marco Salierno, ingegnere elettronico, già ricercatore universitario e in aziende private nell’ambito dell’elaborazione di immagini e dell’intelligenza artificiale, attualmente manager nel settore dell’innovazione tecnologica e dell’industry 4.0

Quando: Sabato 12, 19 e 22 Novembre (orario da definire)

Quanto costa: 100 euro per il ciclo di 3 incontri da 3 ore

Per informazioni: Marco Salierno      📞   337 1160593

Costellazioni Familiari in gruppo

Liberi dal Passato…Pronti per il Futuro

Il metodo delle Costellazioni Familiari e Spirituali, sviluppato dallo psicoterapeuta Bert Hellinger oltre 40 anni fa, oggi è famoso in tutto il mondo.

Questo straordinario metodo riesce a portare alla luce le dinamiche inconsce dentro la persona che sono la vera causa dei problemi della sua vita: relazione di coppia, lavoro, successo, denaro, salute, rapporto con i figli e genitori. Ogni area della vita può rispecchiare dinamiche inconsce che derivano dalla propria infanzia e dalla propria linea genetica e con questo lavoro possono essere risolte per sempre, permettendo così alla persona di vivere finalmente la propria vita con successo.

Si può partecipare alla giornata di Costellazioni familiari portando un proprio tema o semplicemente assistendo e osservando quanto avviene. In entrambi i casi si sentiranno i benefici del lavoro svolto.

La giornata sarà condotta da Giulio Vanzan, PhD in Psicologia e Neuroscienza, formatore con quasi vent’anni di esperienza internazionale, autore e artista performativo e Alessandra Silvio, Operatrice Olistica ed energetica, formatrice e conduttrice di costellazioni familiari.

Il laboratorio prevede un numero limitato di partecipanti, le iscrizione saranno accettate in base all’ordine di prenotazione da effettuare entro il 20 Settembre.

Quando: 1 Ottobre dalle 9.00 alle 17.00

Quanto costa: I costi per la giornata variano a seconda del tipo di partecipazione, 100 euro se porti un tuo caso, 50 euro se assisti. Per iscrizioni entro domenica 11 settembre prezzi promozionali rispettivamente di 85 o di 40 euro.

Pagamento: Tramite bonifico bancario intestato ad Alessandra Silvio IT06W3608105138219059519062  – Causale: Nome – Cognome Costellazioni Familiari Ottobre Milano

Per informazioni e iscrizioni:

Giulio Vanzan       📞  380 5904731

Claudia Carletti    📞  340 9267818

Teniamoci in contatto e seguici sui social